Metodi di analisi

I metodi analitici elencati sono utilizzati per la caratterizzazione dei materiali all’uscita dal processo produttivo, durante la fase di distribuzione e prima del loro utilizzo; in tutti questi casi, l’impiego di metodi analitici comuni è garanzia di un sistema di valutazione oggettivo quali-quantitativo del prodotto, in quanto consentono di stabilire un linguaggio comune al produttore ed al consumatore (valido per i paesi europei).

Diverso è il caso delle analisi effettuate nel corso della coltivazione, effettuate per conoscere o monitorare i fattori che concorrono alla riuscita della coltura (umidità, concentrazione dei sali, equilibrio nutrienti, ecc.): in questo caso si adottano altre metodiche che si avvicinano il più possibile alle condizioni nelle quali si sviluppano gli apparati radicali e che dipendono dal sistema irriguo, dalla qualità delle acque di irrigazione, fertirrigazione ecc. e vengono eseguite soprattutto in loco, spesso con l’ausilio di sonde che permettono un controllo non distruttivo. In questo caso non si ottiene una caratterizzazione del substrato ma dell’insieme della tecnica produttiva adottata. Discorso a parte meritano i biosaggi, che se applicati ai substrati per evidenziare la presenza di fattori o condizioni tossiche per le piante, possono venir vantaggiosamente utilizzati prima, durante e al termine del loro impiego.

METODI DI ANALISI DI RIFERIMENTO [1]

UNI EN 13037 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione del pH
UNI EN 13038 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione della conducibilità elettrica
UNI EN 13039 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione della sostanza organica e delle ceneri
UNI EN 13040 Ammendanti e substrati di coltivazione. Preparazione del campione per prove fisiche e chimiche, determinazione del contenuto di sostanza secca, del contenuto di umidità e della massa volumica apparente su un campione compattato in laboratorio
UNI EN 13041 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione delle proprietà fisiche. Massa volumica apparente secca, volume d’aria, volume d’acqua, coefficiente di restringimento e porosità totale
UNI EN 12580 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione della quantità
UNI EN 16086-1 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione degli effetti sulle piante – Parte 1: Prova di crescita in vaso con cavolo cinese
UNI EN 16086-2 Petri con crescione
UNI EN 16087-1 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione dell’attività biologica aerobica – Parte 1: Tasso di assorbimento dell’ossigeno (OUR)
UNI EN 16087-2 Ammendanti e substrati di coltivazione. Determinazione dell’attività biologica aerobica – Parte 2: Prova di auto-riscaldamento per il compost
Gazzetta Ufficiale 26/01/01 n.21, DM 21/12/00 Suppl. 6 – Determinazione del carbonio organico
Gazzetta Ufficiale 15/01/04,  2° Serie Speciale, n.4 –  Metalli pesanti

[1] I metodi UNI EN sono sottoposti a riesame ogni 5 anni; fare sempre riferimento alla versione più recente del metodo.